Europa: la bandiera della sconfitta

 

EUROPAMestizia Noi ci sentiamo sfortunati spettatori di eventi eccezionali, straordinariamente veri, rari da vivere in prima persona, nemmeno con le più ancestrali paure eravamo pronti ad assaporare tanti disgustosi bocconi. Neppure più aleggia l’intramontabile, anzi il tramontato sentimento della speranza, la prospettiva collettiva ammainata come una bandiera sconfitta in un mondo che fa scorrere la storia alla rovescia…Gli esempi ? Eccoli.

Una Nazione che si sbriciola, i confini, per i quali i nostri nonni sono morti combattendo per difenderli, scomparsi. La cosa più tranquilla, proverbiale…sicuro come i soldi in banca… per carità, ora non più. I delinquenti in galera …? Ma dove… Basta guerre si diceva nel ’45… e chi immaginava che andavamo ad importare chi non voleva farle a casa loro e mandavamo là in Africa i nostri giovani per combattere al loro posto… ossia la follìa che diventa cronaca, assurda, allucinante realtà. Una Europa che sembra l’aquila, doveva volare alta e maestosa, al di sopra dei popoli e invece la Germania le ha tanto imbottito le ali di piombo burocratico che non riesce a decollare e sbanda come se fosse ubriaca senza più alcun senso dell’orientamento. L’economia… un disastro, in termini borsistici niente tori, ma orsi che se la dormono nel letargo di una crisi dopo l’altra.

Giulio Rossi Valdisole



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -