Diocesi di Milano: per i “profughi” 1000 posti in 109 strutture

 

immigrati-caritasSta cominciando a diventare operativo piano di accoglienza diffusa della Diocesi di Milano che prevede mille posti disponibili in 109 strutture e percorsi di inserimento nelle parrocchie. Lo ha annunciato il vicedirettore di Caritas Ambrosiana, Luciano Gualzetti.

Con le accelerazioni imposte dal ministero alle prefetture, Caritas Ambrosiana ha potuto accreditare, a Milano e nelle provincie di Varese e Lecco, altri 240 posti, 150 messi a disposizione dalle parrocchie e 90 offerti dagli istituti religiosi che portano ad oltre mille i posti per l’accoglienza dei profughi gestiti nella Diocesi dalle realtà ecclesiali.

L’allestimento di questi mini-centri, collocati per lo più in appartamenti, e dunque capaci di ospitare nuclei familiari o al massimo 4-5 persone, permetterà di liberare o alleggerire le strutture di prima accoglienza e di avviare percorsi d’integrazione, contando oltre che sui servizi, stabiliti dalle convezioni, anche sul contributo dei volontari e della rete di rapporti delle comunità: corsi di lingua, formazione professionale, ricerca attiva del lavoro. Secondo Gualzetti, però, “senza un nuovo quadro di regole europee Milano potrebbe trovarsi a fare i conti di nuovo con una situazione difficile causata da un lato dai rifugiati respinti in Italia dagli altri paesi Europei e dall’altro con i migranti respinti dagli hotspot ma non rimpatriati, i quali senza un permesso di soggiorno, sarebbero dei clandestini a quali non si potrà offrire nessuna vera opportunità”.

Adnkronos

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -