Rom occupano casa mentre sono al lavoro, famiglia in mezzo alla strada

 

portaAvezzano. I rom occupano la loro abitazione mentre sono al lavoro, e rimangono in mezzo a una strada. E’ quanto accaduto a una famiglia avezzanese, moglie marito e tre figli, rimasti senza una casa.

La vicenda è riportata dal giornale locale marsicalive.it. L’episodio si è verificato alle case popolari di via Matterella, ma non sarebbe il primo caso. L’istituto Ater ha già chiesto un incontro con il prefetto dell’Aquila insieme al sindaco di Avezzano per trovare una soluzione e bloccare questo preoccupate fenomeno.

Il marito, Gianni Di Marco, dipendente di un’azienda edile e originario di Capistrello, era al lavoro fuori città, mentre la moglie era uscita di casa per andare a lavoro nell’impresa di pulizia. Quando prima di cena è rincasata con i figli ha trovato dei rom di Avezzano che stavano rimontando una nuova porta al posto della loro. Hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine e sul posto sono arrivati gli agenti della polizia locale che sono riusciti a far allontanare gli aspiranti inquilini. Quando però gli agenti sono andati via, i rom sono rientrati in casa, stavolta definitivamente, prendendo possesso dell’abitazione con tutto quello che c’era all’interno.

“Non sappiamo più dove andare”. La famiglia si è rivolta al sindaco Gianni Di Pangrazio che l’ha sistemata in un albergo per dormire. Ma solo per due tre giorni, poi si troverà in mezzo a una strada.

Altri due appartamenti sarebbero stati già occupati abusivamente e poco tempo fa c’era stato anche un altro tentativo. L’amministratore unico dell’Ater, Francesca Aloisi, ha chiesto un incontro urgente al prefetto dell’Aquila, Francesco Alecci, e al sindaco Di Pangrazio sull’occupazione abusiva degli appartamenti di via Mattarella. “Chiediamo un incontro per discutere dei gravi episodi di occupatori abusivi che si stanno verificando ad Avezzano nei confronti di alloggi abitati da assegnatari regolari”, ha spiegato Aloisi in un documento ufficiale, “che rientrando nelle proprie abitazioni trovano la casa occupata da estranei, per lo più di etnia rom, che li minacciano con parole e armi. Per poter arginare tali episodi e far sì che gli stessi non sfocino in fatti criminosi chiediamo che sia convocato con urgenza un tavolo per la sicurezza”.



   

 

 

1 Commento per “Rom occupano casa mentre sono al lavoro, famiglia in mezzo alla strada”

  1. Semplicemente pazzesco;scommetto però 100 euro contro un cecio che in Texas cose del genere non potrebbero MAI accadere;lascio indovinare perchè.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -