Livorno: tunisino da’ fuoco a casa della ex, rischia il linciaggio – video

 

Giacomo Niccolini

Caos in via Bengasi a Livorno quando, intorno all’ora di pranzo ha preso fuoco un appartamento al piano terra al civico 72 in un condominio di proprietà di Casalp.

Come scrive QUILIVORNO, un uomo di 30 anni, tunisino (Khemiri Belgacem) già noto alle forze dell’ordine per aver distrutto le auto in sosta davanti alla questura in via Boccaccio (leggi qui la notizia), ha dato fuoco alla casa dove abitava la ex compagna (34 anni livornese) dalla quale ha avuto due bimbi uno di due anni e mezzo e l’altro di 10 mesi.

“Prima o poi ti do fuoco alla casa”, le aveva promesso. E così ha fatto. Si è introdotto dalla finestra, destando l’attenzione degli altri condomini, e ha messo in atto il suo piano. Una colonna di fumo nero si è alzata in cielo annerendo la facciata dello stabile e invadendo gli altri appartamenti. Sul posto un esercito di soccorritori: una decina in tutto le ambulanze tra Svs e Misericordia scese in campo per soccorrere gli intossicati

In tutto circa 25 famiglie sono state evacuate dal palazzo e si è scatenato ujna sorta di linciaggio dell’incendiario salvato soltanto dall’intervento degli agenti che lo hanno strappato, dopo alcuni secondi, dalla furia del popolo.



   

 

 

1 Commento per “Livorno: tunisino da’ fuoco a casa della ex, rischia il linciaggio – video”

  1. Risorse che ci pagheranno le pensioni(dice qualche imbecille)!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -