Fuga dalla fame? Clandestini pagano 30mila euro per il viaggio in aereo

 

migranti ATENE – E’ stato fermato in Grecia un ex pilota con l’accusa di traffico illegale di migranti verso l’Italia. Lo riportano i media greci, specificando che l’accusato svolge questa attività da almeno sei mesi insieme con quattro complici, anche loro arrestati.

Fermato all’aeroporto di Mesolongi in Grecia occidentale, il pilota in pensione stava per partire, diretto a Lecce, con a bordo una famiglia di sette iracheni (tre adulti e quattro minori).

Secondo quanto riportato dai media locali, i migranti hanno detto alla polizia greca di aver pagato 30 mila euro per il viaggio. La polizia ha sequestrato l’aereo e le due macchine utilizzate per trasportare i rifugiati fino a Mesolongi. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -