Lo sceicco del Qatar compra lo storico albergo San Domenico a Taormina

 

bin-jassim-bin-jaber-thani Lo sceicco del Qatar, Hamad bin Jassim Al-Thani, ha acquistato per 52,5 milioni lo storico albergo San Domenico di Taormina, ex monastero dei frati domenicani, considerato uno degli alberghi più famosi e belli della Sicilia.

Il prezzo, scrive il quotidiano di Catania La Sicilia, comprende la gestione dell’hotel, anche se ancora l’ avvocato Giorgio Lener, che si occupa della cessione dei sei alberghi siciliani di Acqua Marcia non ha dato la comunicazione ufficiale per una questione burocratica. Al termine della seconda gara, chiusasi il 18 dicembre scorso, il San Domenico è stato il solo dei sei alberghi (gli altri cinque sono: il Des Etrangers di Siracusa; l’Excelsior di Catania; le Palme, l’ Excelsior e Villa Igiea di Palermo) per il quale i 15 investitori che erano stati ammessi al data room avevano presentato offerte.

Nonostante quella di 52,5 milioni sia risultata di gran lunga la più alta, la proclamazione non è ancora avvenuta poichè il bando prevedeva che la procedura concordataria sarebbe stata vincolata ad un’ offerta non inferiore a 53,377 milioni di euro. Quindi ora spetta all’avvocato Lener proclamare la cessione definitiva. In ogni caso la questione dovrà essere definita entro il 31 marzo prossimo, ma in sostanza, scrive il quotidiano, manca soltanto l’ annuncio, anche perchè 52,5 milioni di euro è un “prezzo subordinato”, vincolante per i soli offerenti, vicino al prezzo richiesto. IL GIORNALE



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -