Idomeni: sedicenti profughi rifiutano di lasciare il campo in attesa del vertice UE

 

Grecia – SKOPJE, 13 MAR – Nonostante i ripetuti appelli delle autorità greche, che invitano i sedicenti profughi a lasciare il campo-inferno offrendo sistemazioni in centri di accoglienza in Grecia con servizi e cibo a sufficienza, la stragrande maggioranza preferisce restare in attesa a Idomeni almeno fino al prossimo vertice Ue del 17 marzo.

A Idomeni, il campo in territorio greco al confine con la Macedonia dove circa 12 mila migranti e profughi attendono ancora di poter continuare il viaggio verso l’Europa occidentale nonostante la chiusura delle frontiere lungo la rotta balcanica, è paura epidemie dopo che a due migranti è stata diagnosticata l’epatite A.

Come riferiscono i media macedoni, uno dei due malati e’ una bambina siriana di nove anni, che è già in cura e in condizioni stabili. Anche l’altro paziente e’ stato condotto in ospedale. Per quanto è possibile, considerando le condizioni igienico-sanitarie insostenibili, nel campo di Idomeni si cerca di adottare misure per scongiurare una contagio della malattia.

(con fonte ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -