Costa d’Avorio, attacco contro hotel al grido “Allah Akbar”: 15 morti

 

Sarebbe di almeno 6 morti il bilancio dell’attacco contro un hotel a Grand-Bassam, località balneare della Costa d’Avorio. Lo riferiscono alcuni media, secondo cui due uomini armati di kalashnikov sarebbero entrati nell’Etoile du Sud, frequentato da turisti e diplomatici occidentali. Alcuni testimoni sostengono che gli aggressori avrebbero gridato “Allah Akbar”. Altri media parlano invece di due vittime.

La Farnesina sta verificando l’eventuale presenza di italiani nella zona dove è avvenuta la sparatoria in Costa d’Avorio. Lo hanno riferito dal ministero degli Esteri all’Adnkronos.

AGGIORNAMENTO

E’ salito ad almeno 15 morti, dei quali cinque europei, il bilancio dell’assalto da parte di un commando di uomini armati a due hotel di Grand Bassam, in Costa d’Avorio. Lo riferiscono media francesi. Gli assalitori, con i volti coperti da passamontagna, avrebbero utilizzato kalshnikov e granate. La Farnesina fa sapere di aver avviato le verifiche per accertare l’eventuale coinvolgimento di italiani nella sparatoria.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -