“C’è un lato oscuro in questa comunità”, soldato USA si uccide a Vicenza

 

soldato-suicida-vicenza

La Procura di Vicenza ha aperto un’inchiesta sulla morte di Kiley Williams, un soldato americano di 23 anni di stanza a Ederle. Il giovane si è impiccato lunedì nel suo alloggio in caserma. Era da tempo depresso ma le motivazioni del suo gesto sono avvolte dal mistero: sembra infatti che potrebbe essere stato determinato da un episodio di cyberbullismo, legato a un pettegolezzo sulla sua vita sentimentale diffuso su una pagina Facebook utilizzata dai militari americani della caserma vicentina.

La pagina si chiama “Caserma Ederle/Del Din confession”: è una sorta di confessionale virtuale dove soldati, soldatesse e i rispettivi compagni raccontano in maniera anonima le avventure sessuali, le frustrazioni, i desideri più proibiti. Ma non ci sono solo sesso e gossip: sul social vengono riversate anche offese pesanti, falsità infamanti, rivelati dettagli scabrosi facilmente riconoducibili alla persona che li voleva mantenere segreti.

Prima di togliersi la vita Kiley Williams ha postato un messaggio disperato e inquietante:

C’è un lato oscuro in questa comunità. Tutti questi segreti, dal fondo alla vetta. Non avrei mai pensato che tante cose brutte potessero stare in uno stesso posto. A rendere le cose peggiori c’è il fatto che molti di noi sono isolati, con ben poco supporto. Nessuno sa cosa accada veramente nelle nostre vite, nei nostri cuori, nelle nostre anime. Mi chiedo che sia solo qui o sia lo stesso ovunque. Me ne voglio andare.

Non avrei mai pensato di suicidarmi ma voglio morire ogni giorno. (…) Non ero mai stato depresso prima di venire qui e non sapevo quanto fosse doloroso. Anche l’aiuto che ti offrono non è accettabile: ti trattano come un pazzo o come se fossi contagioso. Per questo nascondiamo il nostro dolore e ci sentiamo così soli. Fermatevi un attimo e guardateci negli occhi: vedrete che molti di noi stanno supplicando di essere aiutati ma spesso nessuno se ne accorge, prima che sia troppo tardi“.

Un post nella pagina ha lanciato un’accusa precisa: “Sapete tutti cos’è successo a quel ragazzo” e ora Il Giornale di Vicenza riferisce che la procura ha aperto un’inchiesta. Del fatto si sta occupando anche il comando. La notizia su VicenzaToday

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -