Mineo: il Pd mi chiese 25mila euro per il seggio in Parlamento

 

 

Mineo: il Pd mi chiese 25mila euro per il seggio in Parlamento. «Sei stato messo in lista in posto utile, perciò ci devi dare 25.000 euro»

«È successo che mentre io pagavo volentieri i 1.500 euro mensili alla Direzione nazionale Pd, come volentieri avevo contribuito alla campagna elettorale, mi arriva una lettera della tesoriera siciliana del Pd, la deputata Teresa Piccione, dove si dice che siccome ero stato messo in «posizione utile in lista» dovevo versare 25mila euro. Risposi subito di far sparire quella lettera perché è una vergogna mettere in vendita il seggio, anche perché erano stati loro a cercarmi e a chiedermi di candidarmi».

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -