I vigili costretti a restituire 10mila euro agli spacciatori

 

Il tribunale del Riesame impone alla polizia municipale di rendere i soldi tolti a cinque tunisini denunciati per spaccio.

giustiziaAvevano controllato, fermato e arrestato cinque spacciatori, sequestrato circa 90 grammi di cocaina e più di 10mila euro in contanti. Un’operazione condotta dagli agenti di polizia locale, a cui però il tribunale del riesame ha imposto l’immediata restituzione dei soldi dopo l’appello presentato dai legali dei cinque tunisini. Per il giudice è possibile che i soldi siano provento di spaccio, ma non essendoci prove certe vanno restituiti.

La polizia locale dovrà quindi riconsegnare il denaro ai fermati, che non sono neanche mai finiti in carcere perché il sostituto procuratore Giorgio Falcone non ne aveva convalidato gli arresti, proposti dal Nucleo Investigativo della polizia locale, lasciandoli a piede libero e con una denuncia per spaccio.

Per approfondire Mattino di Padova >>>



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -