Furti e scippi ai turisti: sei straniere arrestate a Firenze

 

 

La Polizia di Stato di Firenze ha arrestato sei donne, tutte dell´est Europa, che, infiltrandosi tra i turisti stranieri in visita nella Città di Firenze, tentavano di derubarli dei loro beni. Il servizio di osservazione predisposto dai poliziotti della Squadra Mobile ha consentito di svelare, anche grazie all´ausilio di personale della Polizia Scientifica per le attività di videoripresa, la tecnica usata dalle borseggiatrici per portare a compimento il loro intento criminoso.

Le donne, la cui età oscilla tra i 59 e i 22 anni, attendevano in prossimità delle aree destinate alla sosta dei pullman che i turisti scendessero dagli stessi per poi seguirli ed entrare in azione lungo le strade che portano nel centro storico di Firenze. Le borseggiatrici, infatti, sono state filmate mentre si infiltravano tra le comitive di turisti del sud-est asiatico che percorrevano Via dei Malcontenti per raggiungere il centro cittadino e, dopo aver “circondato” la vittima designata, tentavano di impossessarsi dei beni custoditi in borse o zaini celando il movimento repentino delle mani con un cartone o con foulard indossati sul collo.

Le sei donne, tutte con precedenti specifici, sono state arrestate con l´accusa di tentato furto aggravato continuato in concorso.
All´esito della direttissima, il Giudice ha convalidato gli arresti e ha sottoposto le stesse alla misura cautelare dell´obbligo di dimora nel Comune di residenza.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -