Terroristi fra i profughi, Alfano e Renzi mettono a rischio la sicurezza del Paese

“RENZI E ALFANO COMPLICI, INSUFFICIENTI I CONTROLLI SUI MIGRANTI”

Il vicesegretario della Lega Nord lancia l’allarme: “Da tempo parliamo di infiltrazione di terroristi tra i richiedenti asilo. Le mancanze del governo mettono a rischio la sicurezza del Paese“.

imam somalo arrestato

imam somalo arrestato

Strasburgo 9 marzo 2016 – A margine dell’arresto dell’Imam somalo di Campobasso, arrestato in un centro di accoglienza con l’accusa di essere in procinto di preparare un attentato a Roma, interviene il vicesegretario ed eurodeputato della Lega Nord Lorenzo Fontana: “Da troppo tempo, nell’indifferenza del governo, sosteniamo che tra i richiedenti asilo si possano nascondere e infiltrare terroristi legati al radicalismo islamico. L’arresto del l’imam somalo conferma la nostra ipotesi“.

Fontana ravvisa gravi omissioni da parte del governo: “Nella malaugurata ipotesi di un attentato, Renzi e Alfano potrebbero essere ritenuti dei complici: la difesa dei confini e i controlli sui migranti in arrivo sono stati insufficienti. Come dimostra questo episodio, si tratta di carenze che avrebbero potuto mettere a repentaglio la sicurezza del Paese“.

“Il caso dell’imam di Campobasso – conclude Fontana – smentisce l’ipotesi sbandierata dalla sinistra della netta differenza tra richiedenti asilo e potenziali terroristi”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -