49° giorno di sciopero della fame, Tonelli di nuovo ricoverato

 

tonelli-malore

Secondo mancamento in meno di una settimana per il Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (SAP) Gianni Tonelli, che oggi verso le 12.30 in piazza Montecitorio si e’ accasciato al suolo battendo la testa. Il Segretario del SAP, che e’ stato trasportato all’ospedale Santo Spirito di Roma, e’ al 49° giorno di sciopero della fame con astensione totale da tutti i cibi con potere nutritivo, esclusa acqua, e ha gia’ perso 21 chili.

Tonelli , evidentemente allo stremo delle forze e nonostante la settimana scorsa sia stato ricoverato per tre giorni sempre al nosocomio Santo Spirito, oggi era di nuovo davanti alla Camera per proseguire la sua battaglia e accogliere la vicinanza e la solidarieta’ che molti gli volevano esprimere.
Ribadiamo che la forte protesta del Segretario del SAP e’ contro l’evidente debilitazione dell’apparato della sicurezza e la repressione nei confronti di chi denuncia tale situazione.
Provvedimenti disciplinari, sospensioni, destituzioni e deferimenti all’autorita’ giudiziaria sono uno squallido tentativo di intimidire chi denuncia la verita’.

LA VERITA’ NON E’ UN REATO!
Inqualificabile e vergognoso e’ l’atteggiamento del Dipartimento della PS e delle Autorita’ di Governo che hanno il dovere di amministrare la sicurezza e sono invece disposti a bagnarsi le mani di sangue e a rischiare la vita di un rappresentante dei poliziotti pur di non affrontare i problemi sollevati.
Far fronte significherebbe assumersene anche la responsabilita’ di fronte alle palesi ed evidenti condizioni del nostro apparato di sicurezza.
Oltre 20 milioni di interazioni sui social network, la solidarieta’ espressa da tutti i partiti di opposizione (Forza Italia, Lega Nord, Movimento 5 Stelle, La Destra, Fratelli d’Italia, Area Popolare), i numerosi Consigli regionali e comunali che hanno gia’ deliberato messaggi di condivisione, dimostrano che la maggioranza reale del nostro Paese condivide la protesta di Tonelli.
E’ inspiegabile e irragionevole la chiusura dell’attuale Governo, che si ostina a non voler sentire e a non voler vedere. Anche oggi, prima del mancamento, Tonelli ha ricevuto la visita di una delegazione di Forza Italia composta da Renato Brunetta, Maurizio Gasparri, Mara Carfagna, Elio Vito e Deborah Bergamini.
Poco dopo e’ giunto al gazebo del SAP il deputato del Movimento 5 Stelle Alessandro Di Battista.
Inoltre, e’ arrivato il leader dell’Esercito di Silvio Simone Furlan.
Oggi piu’ che mai il nostro appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e’ forte e vigoroso.
C’e’ bisogno di lui!



   

 

 

2 Commenti per “49° giorno di sciopero della fame, Tonelli di nuovo ricoverato”

  1. Scandaloso,ma l’intervento dei sindacati di polizia a difesa del sig.Tonelli dove sono?tutti sengna dignità paese allo sfascio

  2. Antonino D'Aurizio

    Se fosse da inviare una nave militare sulle coste libiche a raccogliere invasori, si sarebbe mosso tutto il govrno, e non solo, siccome Tonelli sta cercando di attirare l’attenzione per salvare una bricola di questa povera Italia, non interessa a nessuno.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -