Incontro segreto tra Google, Apple e Tesla per fermare Donald Trump

 

congresso

La Silicon Valley da tempo è diventata un potere così grande da essere in grado di influenzare le decisioni di Washington, spesso in netto contrasto con la politica. L’ultimo esempio è rappresentato dal braccio di ferro tra Apple e il governo americano sulla decriptazione dell’iPhone appartenuto al Killer di San Bernardino.

Ma c’è di più: stando alla versione americano dello Huffington Post, l’amministratore delegato di Apple Tim Cook si è incontrato in segreto con il cofondatore di Google, Larry Page, e con l’a.d. di Tesla e SpaceX, Elon Musk, per mettere in campo una strategia per fermare la corsa di Donald Trump verso la nomination del partito repubblicano. I tre si sarebbero visti in una località costiera della Georgia dove avrebbero incontrato esponenti di spicco del partito repubblicano. Non è un segreto che l’establishment del Grand Old Party sia da tempo preoccupato per l’ascesa di Trump, un’ascesa inaspettata per il partito, frutto di un errore di valutazione: la maggior parte dei politici repubblicani credeva infatti che il miliardario di New York si sarebbe spento alla prima prova seria delle primarie. E invece continua a vincere, come ha dimostrato nel Super martedì e poi le Super sabato. askanews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -