Incontro segreto tra Google, Apple e Tesla per fermare Donald Trump

 

congresso

La Silicon Valley da tempo è diventata un potere così grande da essere in grado di influenzare le decisioni di Washington, spesso in netto contrasto con la politica. L’ultimo esempio è rappresentato dal braccio di ferro tra Apple e il governo americano sulla decriptazione dell’iPhone appartenuto al Killer di San Bernardino.

Ma c’è di più: stando alla versione americano dello Huffington Post, l’amministratore delegato di Apple Tim Cook si è incontrato in segreto con il cofondatore di Google, Larry Page, e con l’a.d. di Tesla e SpaceX, Elon Musk, per mettere in campo una strategia per fermare la corsa di Donald Trump verso la nomination del partito repubblicano. I tre si sarebbero visti in una località costiera della Georgia dove avrebbero incontrato esponenti di spicco del partito repubblicano. Non è un segreto che l’establishment del Grand Old Party sia da tempo preoccupato per l’ascesa di Trump, un’ascesa inaspettata per il partito, frutto di un errore di valutazione: la maggior parte dei politici repubblicani credeva infatti che il miliardario di New York si sarebbe spento alla prima prova seria delle primarie. E invece continua a vincere, come ha dimostrato nel Super martedì e poi le Super sabato. askanews



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -