Libia, ambasciatore USA: “L’Italia potrà fornire fino a cinquemila militari”

 

usa-John-PhillipsRoma – Un primo “nucleo di valutazione” sul campo, formato da poche unità. Poi, dopo l’analisi dei governi della coalizione, la decisione “politica” sul numero di militari da inviare sul terreno libico. Sono ancora tante le ipotesi operative su un possibile intervento militare antiterrorismo in Libia.

Oggi l’ambasciatore degli Stati Uniti a Roma, John R. Phillips, ha spiegato al ‘Corriere della Sera’ che per stabilizzare il paese nordafricano “l’Italia potrà fornire fino a circa cinquemila militari”. La posizione del governo italiano resta molto prudente, “nessuna fuga in avanti”, nessun intervento senza la richiesta esplicita di un governo di unità nazionale libico ma – soprattutto – senza una via libera delle Nazioni Unite. Alla Difesa, comunque, sono pronti a qualsiasi decisione. Le opzioni sul campo prevedono l’invio di un contingente il cui numero puo’ variare vai dai 3000 ai 7000 uomini “in totale”, comprese le forze francesi e britanniche. (AGI)

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

1 Commento per “Libia, ambasciatore USA: “L’Italia potrà fornire fino a cinquemila militari””

  1. Carlo De Paoli

    Hanno abolito la leva obbligatoria per farci “sentire” meno queste violenze delle guerre per procura e sempre sono contro i nostri interessi e che pesano su tutta la società.
    Ma prestarsi ad inviare soldati, anche volontari, in guerre che non ci riguardano, è pur sempre uno sfregio alla Costituzione che all’art. 11 stabilisce che: – ” l’Italia ripudia la guerra come strumento di risoluzione delle controversie internazionali … “-, senza contare che, al di la della Costituzione, ridotta ormai da questa classe politica a “Carta igienica”, questi continui interventi in tutto il Mondo, anche con la complicità dell’Italia, non fanno altro che rendere instabili tutti i continenti mettendoci in balia di coloro che, per difesa, vengono costretti ad emigrare verso le nostre coste.
    E’ questo che vogliono coloro che tengono le redini del Mondo e che ci impongono governanti dalla moralità di un renzi, boschi, alf-ano e … via alencando?

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -