Migranti: l’Italia dei valori denuncia Salvini

Condividi

 

 

idv-messina“Renzi ha le mani sporche di sangue tanto in Libia quanto in Italia. In Italia tifa e libera i delinquenti sull’immigrazione è complice del terrorismo internazionale. Mentre dalla Libia giungono delle notizie, Mattarella si vanta sull’ avanguardia dell’Italia: o sono matti o sono complici sia Renzi che Mattarella. Speriamo che le notizie che arrivano siano infondate”. Lo afferma Matteo Salvini nel corso di una conferenza stampa alla Camera.

ROMA, 3 MAR – “L’abbiamo detto e l’abbiamo fatto. Noi di Italia dei valori abbiamo appena depositato presso la stazione dei Carabinieri di San Lorenzo in Lucina a Roma un esposto-denuncia contro Salvini, a norma dell’articolo 290 del Codice penale che prevede il vilipendio della Repubblica, delle istituzioni costituzionali e delle forze armate, in relazione alle sue recenti affermazioni sulla Corte Costituzionale, accusata da Salvini di ‘essere complice dell’immigrazione clandestina'”.

L’annuncio è del segretario nazionale dell’Italia dei Valori Ignazio Messina, secondo il quale “contro la bieca propaganda e gli insulti della Lega gli altri si indignano a parole, noi preferiamo i fatti concreti”. ANSA

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Migranti: l’Italia dei valori denuncia Salvini”

  1. Usano la giustizia solo per vendetta politica.
    Vigliacchi che non contano nulla tanto nella vita che in politica.
    Che siano i diretti interessati a denunciare.
    O Renzi e Mattarella hanno bisogno di Tutor?

  2. Ormai questi non li vota più nessuno, anche se sono comunisti con buona reputazione.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -