“L’Europa ha barattato i suoi valori in cambio di un accordo con Erdogan”

 

MOGHERINI-ERDOGAN

ISTANBUL, 2 MAR – “Per noi è stato ironico sentire dalla prigione il premier Ahmet Davutoglu dire che in Turchia non ci sono giornalisti in prigione. E lo è stato ancor di più vedere accanto a lui la cancelliera Angela Merkel annuire. Il negoziato tra Ue e Turchia sui migranti è sporco, perché Erdogan ha manipolato la situazione e purtroppo l’Europa ha barattato i suoi valori di democrazia e libertà di espressione in cambio di un accordo“.

Lo ha detto il direttore di Cumhuriyet, Can Dundar, che rischia l’ergastolo in Turchia per lo scoop su un passaggio di armi dalla Turchia in Siria, ricordando di aver inviato in merito una lettera dal carcere ai leader Ue durante i negoziati con Ankara.

Turchia: video con le armi dirette ai jihadisti in Siria

Turchia, scoop sulle armi ai jihadisti: chiesto ergastolo per direttore di Cumhuriyet

Scopre miliziani ISIS che entrano in Siria nascosti in camion ONU. Uccisa giornalista

“Gli ultimi sviluppi mostrano che la Turchia vuole entrare nella guerra civile siriana, e questo spiega bene perché la nostra inchiesta abbia dato tanto fastidio al governo”, ha aggiunto Dundar. Rilasciato venerdì insieme al caporedattore Erdem Gul dopo 3 mesi in carcere, ildirettore è accusato con il collega di spionaggio e propaganda terroristica. Nei giorni scorsi la Corte costituzionale aveva posto termine alla loro detenzione in attesa di giudizio come una “violazione dei diritti”, ma il presidente Erdogan aveva reagito dicendo di non rispettare quella sentenza. “Sono convinto che i media – aveva detto – non dovrebbero avere una liberta’ illimitata. Del resto, non c’e’ da nessuna parte liberta’ assoluta nel mondo dei media”.

“Ringrazio Erdogan – ha ironizzato oggi Dundar – perché se non ci avesse minacciati la nostra non sarebbe diventata una vicenda internazionale”. E ha ricordato che dopo le parole del presidente “la stampa di tutta Europa, dall’Italia alla Polonia, si è occupata del caso. Senza la solidarietà internazionale, oggi non saremmo qua”. Stamani, ha detto acnora il giornalista, “mi è stato comunicato un divieto di espatrio” in attesa del processo, che inizierà a porte chiuse il 25 marzo prossimo. (ANSAmed)

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -