La cena non gli piace, calci e pugni alla convivente

 

CALTANISSETTA, 2 MAR – Un trentenne nigeriano che vive a Caltanissetta, Ede Osagiede, è finito agli arresti domiciliari dopo aver picchiato la convivente perché non gli avrebbe preparato una buona cena.

I poliziotti sono intervenuti in un’abitazione del quartiere Provvidenza dopo la richiesta di aiuto della donna che ha riferito di essere stata colpita con calci e pugni, riportando ferite guaribili in tre settimane. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -