La Corea del Nord sulle sanzioni ONU: “non ci sentiremo vincolati”

 

La Corea del Nord boicotta il Consiglio dei diritti umani dell’Onu. Il ministro degli Esteri di Pyongyang, a Ginevra, accusa le Nazioni Unite di motivazioni politiche, mentre la Russia fa slittare a questo mercoledì il voto sulle sanzioni al Consiglio di Sicurezza.

Mosca ha richiesto ventiquattro ore supplementari per riesaminare il testo della risoluzione.

“Tutte le risoluzioni che adotterete contro la Corea del Nord saranno nient’altro che una prova della vostra parzialità e dei vostri doppi standard. Se queste risoluzioni saranno messe ai voti non è affar nostro. E non ci sentiremo mai vincolati ad esse”.

Con l’appoggio della Cina – principale alleato regionale della Corea del Nord – il Consiglio dovrebbe adottare all’unanimità la risoluzione presentata dagli Stati Uniti dopo che Pyongyang aveva annunciato un test nucleare e il lancio di un satellite. La risoluzione prevede il divieto di importazione di carbone e ferro nordcoreani.  euronews

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -