Condannato per furti e rapine in Romania, era in Italia: arrestato dai Cc

 

carabinieriMilano – Condannato a quattro anni e sei mesi in Romania, per due furti in abitazione ed una rapina commessi tra il 2013 e il 2014, è stato catturato a Dorno (Pavia) nel corso di un controllo casuale dei carabinieri vigevanesi. Evidentemente aveva trovato rifugio nel nostro Paese. La condanna è stata emessa nell’ottobre del 2015. Da quel momento il 24enne P.I. risultava latitante.

Ai carabinieri ha fornito false generalità, ma – sottoposto ai rilievi dattiloscopici – è stato identificato senza ombra di dubbio. Successivamente è stato portato nel carcere di Vigevano, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Presumibilmente verrà estradato in Romania per scontare la condanna: era ricercato a livello europeo.

Il primo episodio di cui è accusato è un furto in una casa di Pitiligeni. In quella occasione ha rubato bottiglie di vino e di superalcolici, ma anche due martelli, un trapano e altri utensili da lavoro. Sempre nella stessa cittadina ha poi rubato – in una casa disabitata – tre teste di cervo appese al muro. L’ultimo episodio, che risale a gennaio 2014, riguarda una rapina a Pipirig, nella Moldavia romena, quando – dopo una serata in un bar – ha aggredito un conoscente alle spalle, mentre tornava a casa, colpendolo con un bastone e con calci e pugni, per rubargli il portafogli.

I carabinieri di Vigevano erano impegnati in un servizio di controllo a Dorno quando si sono insospettiti per un furgone Peugeot con targa romena parcheggiato in un’area industriale. Dal furgone sono risaliti a P.I., che in Italia è ufficialmente senza fissa dimora.

milanotoday.it

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

2 Commenti per “Condannato per furti e rapine in Romania, era in Italia: arrestato dai Cc”

  1. I ROMENI RESISI COLPEVOLI DI REATI IN ITALIA, CONDANNATI, PER ME DOVREBBERE ESSERE FATTO IL LORO COSTO PER LA DETENZIONE COMPRESO GLI ANNI E TUTTE LE SPESE . E RIMANDATO IL “PAKKETTO” IN ROMANIA A SCONTARE LA PENA . ALMENO SI RISPARMIA ALTRE GUARDIE CARCERARIE , OLTRE ALLA DISPONIBILITà IN CARCERE,!!!. OPPURE MANDARE IL CRIMINALE CON ADDEBITO DELLE SPESE DEL COMPENDIO ARRESTO GIUSTIZIA CONDANNA , IN ROMANIA CON L’ADDEBITO DELLE SUDDETTE SPESE . – VEDETE VOI.!

  2. Tommy felsina

    Caro Macilento….; , infatti il Governo Romeno ha aperto le prigioni, ha” impacchettato” i peggiori delinquenti in piazza a Bucarest e ce li ha spediti come migranti,questo mentre le menzogne giornaliere dei comunisti italiani riguardo ai delinquenti Romeni in Italia avrebbero convinto il Governo Romeno che i delinquenti Romeni in Italia sarebbero cittadini Romeni perseguitati dai” fascisti”, Il Governo Romeno si è Indignato” e ha chiesto spiegazioni al Governo Italiano !!!!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -