Lavorare in piedi come i cavalli: la nuova ricerca per lo schiavismo

 

Prima di leggere il risultato di questa cretinata fatta passare per ricerca, chiediamoci quale mente malata potrebbe averla commissionata!

(Da Wikipedia, illustrazione di Angus McIntyr e Matthew)

(Da Wikipedia, illustrazione di Angus McIntyr e Matthew)

Chi lavora in piedi a una ‘standing desk’ è più energico e più produttivo di chi sta seduto per 8 ore alla tradizionale scrivania. Lo rivela uno studio, il primo al mondo, realizzato da alcuni ricercatori presso l’Università di Sydney. Ovviamente, si legge sul ‘Mail online’, la dottoressa Josephine Chau ricorda che non si può cambiare abitudini da un giorno a un altro.

Il corpo deve abituarsi a questa nuova posizione. “‘E’ un pò come quando ci si prepara per una maratona – dice l’esperta – non è che dalla sera alla mattina inizi a correre 42 km. È necessario aiutare il corpo. L’ideale sarebbe iniziare con circa due ore al giorno in piedi”.

Naturalmente, come tutte le “ricerche di questo tipo, non viene riportata la casistica. Su quante persone è stata fatta? In quale arco di tempo? Qual è la percentuale di robot-umani che lavorebbero meglio in piedi? Non si sa! Ma si capisce benissimo che lo scopo è quello di togliere le comodità agli schiavi.

E allora si cominci con il togliere le poltrone a Montecitorio.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -