Libia, Pinotti: impensabile un intervento militare

 

pinotti“La Libia può essere stabilizzata solo con l’intervento delle forze locali. Un intervento militare di occupazione del paese sarebbe impensabile”. Lo ha detto il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, al programma “La telefonata” di Belpietro su Canale 5.

Il primo piano da affrontare per quanto riguarda la Libia, ha spiegato il ministro, “è la stabilizzazione, che è difficile da immaginare senza una interlocuzione con i libici stessi. Per questo aspetto – ha riconosciuto – è un segnale negativo la fumata nera per il voto al governo di unità nazionale e siamo preoccupati per i continui rinvii”. “Quando il governo libico si sarà insediato – ha proseguito Pinotti – ci sarà bisogno di dare una mano per la sicurezza con addestratori e anche forze di protezione e a questo stanno lavorando 19 nazioni con il coordinamento dell’Italia”. Altro tema, ha sottolineato, “è la lotta al terrorismo. Negli ultimi mesi si è registrata un’avanzata della presenza dell’Isis e quindi si sta lavorando con gli alleati al tema dell’antiterrorismo. Bisognerà vedere – ha aggiunto – se da parte dell’Onu ci sarà un invito ad impedire l’avanzata dell’Isis, ma senza la Libia che collabora anche questo tema risulta difficile da affrontare”.

“Non commento le vicende che riguardano un altro paese, ma in passato accelerazioni unilaterali non hanno aiutato la Libia”. Così il ministro della Difesa sulle notizie di stampa che ieri hanno dato conto della presenza di forze speciali francesi in Libia. “Nelle riunioni ufficiali – ha aggiunto Pinotti – il ministro francese ha sempre riconosciuto all’Italia il ruolo di coordinamento per quanto riguarda la situazione in Libia”. ansa

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

1 Commento per “Libia, Pinotti: impensabile un intervento militare”

  1. La Pinotta è quell’erudita che non sa a cosa serva un cacciabombardiere, però è una maestra della “supercazzola” di tognazziana memoria.
    Questo da l’idea di che competenze abbia la Signora Minestra (in brodo di pollo) però anche alle ignoranti (non è un isulto ma la constatazione di una dato di fatto) capita il colpo di genio:”Importare in Italia i tagliagole mussulmani direttamente dalle spiagge libiche ai nostri hotel, così si dividono le gole da tagliare: un po’ di vittime libiche ed un po’ di vittime italiane”.
    Temo però che una simile genialata non sia stata partorita dalla mente pinottesca, ma del suo Padrone americano, l’Impero del Caos.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -