Orban: l’introduzione di migranti senza assenso del popolo è abuso di potere

 

orbanIl governo ungherese intende organizzare un referendum sulle quote per l’accoglienza dei migranti. L’annuncio arriva direttamente dal premier, Viktor Orban.

Il partito di governo Fidesz sta già raccogliendo le 200mila firme necessarie su questo quesito: “È d’accordo sul fatto che, senza l’autorizzazione del Parlamento nazionale, l’Unione europea possa obbligare l’Ungheria ad accogliere ricollocamenti di cittadini stranieri?”

“Noi ungheresi pensiamo, e sono convinto che il governo interpreti i sentimenti dell’opinione pubblica, che l’introduzione delle quote per la distribuzione dei migranti senza l’assenso del popolo equivalga a un abuso di potere”, ha detto Orban.

Il referendum ha bisogno di superare il quorum del 50% + 1 dei voti per essere valido. Il governo di Budapest si è già espresso contro il piano europeo che prevede il ricollocamento di 160mila rifugiati e nel dicembre scorso sia l’Ungheria che la Slovacchia hanno presentato un ricorso alla Corte di Giustizia europea. euronews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -