Furti con borse schermate, romeni arrestati e subito liberati

 

borsa-schermataImola – I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Imola hanno arrestato un 20enne e un 21enne, nati in Romania, domiciliati a Massa Lombarda, per furto aggravato in concorso. Martedì pomeriggio, la Centrale Operativa del 112 ha ricevuto una richiesta di ausilio di un addetto alla sicurezza del centro commerciale “The Style Outlets” di Castel Guelfo che riferiva di essersi insospettito dall’atteggiamento vago di due giovani clienti, con un borsone a tracolla ciascuno, che aveva visto fare la “spola” tra il parcheggio e i negozi del centro commerciale.

All’arrivo dei Carabinieri, i due soggetti sono stati fermati all’uscita di un negozio di articoli sportivi. All’interno dei borsoni, modificati con la carta stagnola e un po’ di nastro adesivo, al fine di eludere il sistema antitaccheggio dei negozi, i militari hanno rinvenuto due felpe e tre paia di scarpe di provenienza furtiva. Un altro paio di scarpe, invece, è stato rinvenuto poco dopo dai Carabinieri ispezionando il portabagagli di una Opel Corsa, intestata a una connazionale dei due rumeni e parcheggiata nel piazzale. La refurtiva, del valore complessivo di 343 euro, è stata restituita al legittimo proprietario. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, gli arrestati sono stati rimessi in libertà.

ravennatoday.it



   

 

 

1 Commento per “Furti con borse schermate, romeni arrestati e subito liberati”

  1. identica cosa a Trieste, andiamo bene anzi benissimo

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -