Padova: 19enne marocchina fuggita in Siria telefona a casa “Sono pentita”

jihadista-meriem

“Mi sono pentita, voglio tornare a casa”: è la richiesta di aiuto lanciata dalla Siria a un familiare da Meriem Rehaily, la 19enne di origini marocchine fuggita da Arzegrande (Padova) nel luglio scorso per arruolarsi nelle file dell’Isis. La telefonata, secondo quanto riportato dal Gazzettino, sarebbe avvenuta un mese fa. Meriem ha chiamato al cellulare un suo parente e ha detto di non voler più essere una militante dell’Isis e di desiderare solo di tornare a casa.

“Nuovi italiani”, 19enne parte per il jihad. Il padre: «Chi le ha pagato il viaggio?»

L’aspirante jihadista, dopo essere sparita, aveva pubblicato in internet con il nome di “Sorella Rim” contenuti inneggianti allo stato islamico. Cosa che aveva fatto peraltro anche prima di scomparire postando sotto il simbolo dei “Lupi solitari” l’elenco di dieci obiettivi da eliminare, uomini delle forze dell’ordine di cui aveva inserito foto e indirizzo di residenza, risultati poi non completamente esatti. E proprio attraverso la rete sarebbe stata in precedenza reclutata tra le file dei foreign fighter.

La chiamata al familiare è stata intercettata dagli investigatori dei Ros che hanno fatto scattare il protocollo internazionale con l’obiettivo di proteggere Meriem, ma soprattutto la sua famiglia. Il timore è che l’annuncio di ‘diserzione’ della ragazza possa convincere i militanti dell’Isis a tentare una ritorsione nei confronti degli stessi parenti della giovane. Secondo una ricostruzione, per fuggire dall’Italia Meriem si sarebbe imbarcata da Bologna su un aereo diretto in Turchia e da qui avrebbe raggiunto la Siria. – rainews.it

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

1 Commento per “Padova: 19enne marocchina fuggita in Siria telefona a casa “Sono pentita””

  1. La polizia del ROS che si preoccupa di proteggere una pazza terrorista straniera?! Ma a proteggere i cittadini italiani non ci pensano?
    Perchè non ESPELLERE la pazza tagliagole insieme con tutta la sua numerosa famiglia di islamici fanatici e magari scoprire anche chi l’ha aiutata a compilare la lista dei 10 poliziotti da uccidere (io cercherei nei centri sociali)

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -