007 tedeschi a caccia di “disinformatori” russi

Il Cremlino sta conducendo una campagna di disinformazione contro la Germania? Lo verificheranno i servizi segreti tedeschi.

merkel-piange

Ancora una volta si parla di una “nuova guerra fredda”. Il primo ministro russo Dmitry Medvedev ha usato questo termine durante la conferenza sulla sicurezza di Monaco di Baviera la scorsa settimana.

In Germania si sta ancora discutendo su cosa avesse voluto dire: un avvertimento su una possibile nuova fase di confronto o ha semplicemente descritto la situazione attuale?

Anche il governo federale si pone questa domanda. “Süddeutsche Zeitung” e i canali tv WDR e NDR dispongono delle informazioni in base alle quali l’ufficio del cancelliere federale avrebbe chiesto se il governo russo con il supporto dei servizi segreti stia cercando di influenzare i politici e l’opinione pubblica in Germania. Durante la guerra fredda, questo approccio veniva chiamato con l’espressione “misure attive” ed il KGB era un maestro di questa tecnica. Ora il servizio di intelligence federale a difesa della Costituzione ha ricevuto il compito di scoprire se i vecchi metodi vengono utilizzati nei tempi moderni. La reazione ufficiale del governo è laconica: “No comment”.

Presumibilmente il cancelliere in persona si è interessato della risposta a queste domande ed oltre a lui anche la presidenza della Germania e l’intero apparato diplomatico di Berlino.

Questo vale non solo per le autorità tedesche. A partire dallo scorso ottobre il dicastero della diplomazia UE guidato dal commissario Federica Mogherini pubblica ogni settimana un rapporto sulle “campagne di disinformazione” di Mosca.

UE, Mogherini: una commissione per contrastare la “propaganda” della Russia

Nell’ultimo rapporto si osserva che da diverse settimane la Germania è finita nel mirino di Mosca. I governi europei orientali sostengono che i media di stato russi appositamente lavorino per seminare discordia tra gli europei. Ma le esagerazioni grottesche dei media russi, per esempio il confronto del Capodanno di Colonia con la famigerata “notte dei cristalli” sono dirette con l’obiettivo politico di indebolire la posizione del cancelliere?

Gli esperti sulla Russia sospettano che non si tratti di insulti o giudizi taglienti, ma di una una destabilizzazione sistematica della Germania in qualità di pilastro della comunità occidentale.

“Chi vuole cambiare il sistema politico in Europa, deve prima indebolire la Germania e il suo governo”, ha detto un alto funzionario della diplomazia.

La Russia punta ad una alleanza con gli estremisti di destra e le forze populiste di destra in Germania? In altri Paesi europei come la Francia e l’Ungheria, è già stato chiuso l’accordo. Pertanto la cancelliera pochi mesi fa se Mosca non cavalchi i sentimenti di estrema destra in Germania. Ma questa versione non viene battuta, dal momento che l’Ufficio federale per la protezione della Costituzione non ha il mandato di monitorare i movimenti come Pegida o “Alternativa per la Germania”.

it.sputniknews.com



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -