Ucraina e Polonia chiudono il passaggio, centinaia di camion russi bloccati

 

Nessuno vuole far transitare i camion russi verso l’Europa. Centinaia di giganti della strada sono bloccati al confine tra Bielorussia e Lituania.

CAMION-RUSSI

Dal primo febbraio è scaduto l’accordo con la Polonia sul transito e per i camionisti russi resta solo il passaggio verso la città lituana di Klaipeda, dove i carichi vengono trasferiti sulle navi merci.

“I polacchi pretendono il diritto esclusivo per il passaggio del carico, in modo che nessun altro possa farlo – sostiene un camionista russo – In altre parole vogliono togliere i carichi ai russi e ai lituani e lavorare in esclusiva”.

“I nostri ragazzi stanno chiamando da Klaipeda – dice un altro autista – Dicono che c‘è una fila di attesa per il traghetto di almeno 48 ore”.

Dallo scoppio della guerra nell’Ucraina dell’Est, i nazionalisti di Kiev hanno ostacolato il passaggio dei camion russi e questo lunedì è stato lo stesso governo a dire stop ai tir da e verso Mosca. Senza l’accordo con la Polonia, la Lituania è rimasta l’unica alternativa per i camionisti russi.

Il Cremlino parla di atto oltraggioso che viola le leggi internazionali. Secondo il ministero dei Trasporti, più di 100 camion sono bloccati in diverse regioni ucraine e più di 500 non sono potuti transitare verso l’Unione europea. Il governo ucraino accusa la Federazione di violare le regole e le procedure dell’Organizzazione mondiale del commercio.  EURONEWS


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!
IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal


 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -