Mare ceduti alla Francia, mobilitazione dei pescherecci

 

Pili (Unidos) incontra pescatori nord Sardegna

OLBIA, 15 FEB – Al via la mobilitazione con i rappresentanti delle marinerie di Golfo Aranci, Santa Teresa di Gallura, Palau, Olbia, Porto Torres, Siniscola, Alghero che questa mattina si sono ritrovati con il deputato di Unidos Mauro Pili per chiedere al Governo di “revocare immediatamente l’accordo che regala alla Francia i mari a nord della Sardegna“.

Una trentina di pescherecci ed i relativi equipaggi si sono ritrovati al molo pescatori di Golfo Aranci all’alba con uno striscione bianco e la scritta “No mare di Sardegna alla Francia”. Pili ha ribadito che “non basta la non ratifica dell’accordo, noi vogliamo la revoca. Se entro oggi alle 13, quando i pescherecci raggiungeranno quel tratto di mare, non verrà revocato l’accordo, la settimana prossima bloccheremo quello specchio acqueo”. ANSA


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!
IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal


 



   

 

 

1 Commento per “Mare ceduti alla Francia, mobilitazione dei pescherecci”

  1. a molti sardi piaceva e piace tutt’ora il PD adesso sui cucchino le angherie di Renzi e…zitti.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -