Problemi economici dopo la separazione, 32enne spara al figlio e si suicida

 

ambulanzaSarebbe un caso di omicidio-suicidio la morte di una donna di 32 anni e del figlio di 8 anni (e non una bambina di 6 come si era appreso in un primo momento) avvenuta in un capannone industriale a Sambucheto di Recanati, in provincia di Macerata. Sono le prime indiscrezioni che trapelano da fonti investigative. La madre avrebbe sparato al bimbo con un fucile da caccia, colpendolo al volto e poi si sarebbe sparata mettendosi l’arma sotto il mento.

Tragedia scoperta dal padre della donna – A scoprire i corpi, nell’appartamento in affitto al piano superiore dello stabilimento in via Mariano Guzzini 31, è stato il padre della donna, che ha lanciato l’allarme. Sembra che la trentaduenne stesse attraversando una fase difficile, dal punto di vista psicologico ed economico, dopo la separazione dal compagno, padre del bambino. Sul luogo è arrivato il sostituto procuratore di Macerata Enrico Rastrelli, si attende il medico legale. Procedono i carabinieri. TISCALI


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!
IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal
 



 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -