Senzatetto italiani attendevano una casa popolare. Si ritrovano cancellati dall’Anagrafe

 

Una famiglia di San Cesario di Lecce sfrattata e cancellata dall’ufficio anagrafico dopo aver atteso per due anni l’alloggio popolare. E’ la drammatica quanto assurda situazione in cui si trovano da circa un mese i coniugi Paolo Miggiano e Francesca Astro e la loro figlioletta di 10 anni.

Per l’amministrazione comunale non esistono più, sono fantasmi: cancellati dall’anagrafe, hanno perso tutti i diritti di cittadinanza, compreso quello di accedere alle cure sanitarie, più che mai fondamentali in quanto il signor Miggiano è affetto da gravi patologie di salute. Non solo, la coppia, che da un anno vive in auto e, sporadicamente, in casa di parenti (dove ha invece sempre abitato la loro bambina), in virtù di questo provvedimento non potrà più avere la casa popolare dell’Erp nella cui graduatoria di assegnazione figurerebbe al sesto posto.

Del caso – portato alla luce dall’avvocato Stefano Gallotta, in qualità di presidente dell’associazione Codici -, si è occupata anche la Prefettura di Lecce che, con il vice prefetto vicario Aprea, il 26 gennaio scorso aveva inviato all’indirizzo del sindaco di San Cesario, Andrea Paolo Filippo Romano, una nota nella quale veniva illustrato il problema e chiesto di conoscere, con la massima urgenza, i provvedimenti che si intendevano adottare per “risolvere la grave situazione segnalata”. Dura la replica di Romano che, sempre a mezzo posta, tra l’altro, precisa: “Questo Comune ha seguito con scrupolo la normativa in materia di residenza, ed è stata avviata la procedura di cancellazione per irreperibilità dei signori sul territorio comunale”.

Fonte quotidianodipuglia   >>>



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -