Calabria: i soldi della Regione giocati alla roulette

 

Gli investimenti spericolati dell’ex presidente di Fincalabra Mannarino. Che ha affidato 47 milioni a fondi ad alto rischio. L’operazione è finita in un dossier. Da cui emergono le censure dei revisori dei conti. Per riottenere i soldi dovrà essere pagata una penale di 685mila euro.

Mannarino-Fincalabra

CATANZARO  – Fondi regionali giocati alla roulette. Quanti? Tantissimi: 47 milioni di euro che, secondo il nuovo presidente di Fincalabra, Carmelo Salvino, potrebbero svanire nelle spire dell’economia globale.

Finanza creativa con i soldi destinati alle piccole e medie imprese calabresi. Investimenti spericolati espressamente vietati dalle norme sulla gestione dei fondi comunitari. L’ex presidente di Fincalabra Luca Mannarino avrebbe affidato 47 milioni di euro a fondi ad alto rischio, senza peraltro aspettare ed eventualmente ottenere l’autorizzazione del cda della finanziaria regionale. Soldi che sarebbero stati consegnati con disinvoltura a Banca Widiba (l’istituto della Monte dei Paschi di Siena specializzato in finanza d’impresa) nonostante il pacchetto offerto non rientrasse tra quelli contemplati dagli accordi regionali.

Leggi il seguito su Corriere della Calabria  >>>



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -