Pini (Lega): pressing per cambio Regione di MONTECOPIOLO E SASSOFELTRIO

piniDALLE MARCHE ALLA ROMAGNA: RISOLUZIONE DI PINI (LN) ALLA CAMERA PER IL CAMBIO DI
REGIONE DI MONTECOPIOLO E SASSOFELTRIO – “IL REFERENDUM PARLA CHIARO: IL GOVERNO
SI MUOVA E ACCELERI L’ITER DI ANNESSIONE. VOLONTÀ DEI CITTADINI DISATTESA”

RIMINI, 8 FEB – Pressing del deputato leghista Gianluca Pini alla Camera dei
Deputati per il passaggio dei Comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio dalle
regione Marche alla Provincia di Rimini. Il parlamentare del Carroccio – già
protagonista del percorso che ha portato all’annessione alla Romagna di sette
Comuni della Valmarecchia – ha presentato una risoluzione alla Camera – a sua
prima firma – per impegnare il governo a dare corso all’approdo in Romagna dei
due municipi marchigiani, come acconsentito dagli stessi cittadini nel corso del
referendum consultivo del 24-25 giugno 2007. “I cittadini hanno deciso – dice
Pini – la Regione E-R si è pronunciata favorevolmente nel luglio 2008 e poi
definitivamente nell’aprile 2012 e in Parlamento dal maggio 2013 giace una mia
proposta di legge per sancire l’annessione di quei territori, sollecitando
l’accelerazione dei tempi. Otto anni sono tanti, troppi. I cittadini si sono
espressi molto chiaramente; non sono tollerabili ulteriori ritardi nella
conclusione dell’iter”, conclude Pini che suona la sveglia anche alla Regione
Marche: “Esprima il suo parere, che vogliamo sperare sia favorevole, e sblocchi
l’iter, non accetteremo veti politici”.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -