Inchiesta Etruria, i risparmiatori truffati “non votare più Pd”

 

protesta-banca-etruriaArezzo. – “Mi raccomando, non votate più Pd. Al Comune hanno da dare 300 mila euro”. Cosi’ i risparmiatori di Banca Etruria davanti al Tribunale di Arezzo, dove a breve inizierà l’udienza sulla richiesta dello stato di insolvenza.

Sono una trentina e urlano: “Ladri, ridateci tutti i nostri soldi”. Una signora ripete ad alta voce, mi vergogno di stare in Italia, e’ diventata una barzelletta. “Governo Renzi a casa. Vogliamo giustizia”, urlano ancora. (AGI)

 


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!
IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal
 



 



   

 

 

1 Commento per “Inchiesta Etruria, i risparmiatori truffati “non votare più Pd””

  1. La signora che si “vergogna di stare in Italia” dovrebbe invece vergognarsi dei suoi concittadini (e magari di lei stessa) che hanno sempre votato la banda di ladri golpisti ora al governo, che l’Italia la stanno distruggendo.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -