Padova, terrorismo islamico: indagato marocchino

 

preghiera-islamicaPADOVA, 7 FEB – Un operaio marocchino di 45 anni è indagato a Padova per il reato di associazione terroristica. L’uomo, residente nel quartiere Palestro, secondo l’accusa coordinata dal procuratore distrettuale antiterrorismo Adelchi d’Ippolito si sarebbe recato a Parigi una settimana dopo gli attentati di novembre e a Padova distribuirebbe messaggi ispirati alla Jihad.

Nella sua abitazione, come indica il Mattino di Padova, gli agenti della Digos hanno sequestrato computer portatili e alcune chiavette usb, scoprendo che in casa conservava testi che sarebbero guide del salafismo.

Il 45enne, separato frequenta, hanno accertato i poliziotti, la moschea di via Turazza. Il fascicolo d’indagine è passato subito alla Procura distrettuale di Venezia che coordina le indagini anti terrorismo. I poliziotti hanno studiato per qualche giorno i suoi movimenti e quando hanno avuto un quadro esaustivo hanno organizzato la perquisizione in casa. ANSA


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -