Nessuna gara d’appalto per l’aereo di Renzi: “acquistato” direttamente da Etihad

di Stefano Davidson

Giusto per renderlo noto a più gente possibile si sappia che il furbino ineletto NON ha indetto alcuna gara d’appalto per il matteoplano, come sarebbe stato d’obbligo ma, ovviamente in maniera losca e irrispettosa dei protocolli più elementari della democrazia e dell’utilizzo dei soldi pubblici, lo ha “acquistato” parlando direttamente con gli arabi di Etihad, ovvero la società che controlla Alitalia, facendosi fare una sorta di contratto di leasing grazie al quale il Ministero della Difesa affitta l’aereoda Alitalia, che a sua volta lo affitta dall’azionista Etihad.

renzi-aereo

Purtroppo i dettagli dell’operazione sono a disposizione così come la maggior parte dei documenti che riguardano l’Ineletto ancora da quando faceva il sindaco. La stima, fatta da Il Fatto Quotidiano,parla di costi intorno ai 200-300 mila euro al mese. Da qui un paio di domande:

1) se il canone di leasing fosse molto alto non saremmo di fronte a un ingiustificato ed inspiegabile favore dell’Ineletto a Etihad?

2) se, au contraire, lo stesso fosse molto esiguo non sarebbe un ingiustificato “regalo” di Etihad all’Ineletto?

Per fortuna a questo proposito è partita un’interrogazione parlamentare che chiede come mai non non bastasse adattare l’A-319 o il Boeing Kc-767A e il perché non si sia proceduto con regolare gara d’appalto. Inoltre la stessa interrogazione domanda le ragioni della scelta di un maxi-aereo che non può partire dall’aeroporto che lo dovrebbe ospitare, Roma Ciampino.

A questo aggiungiamo che grazie alle “economiche” modifiche fatte apportare dal ducetto alla faccia della spending review (sedili in pelle, “situation room” all’a Frank Underwood per le riunioni criptata contro le intercettazioni, moquette ovunque, Internet ad altissima velocità, camere da letto) il matteoplano diventa praticamente impossibile da rivendere alla fine del leasing visto che anche senza “optional” l’Airbus A340 non ha mercato.

Ma tant’è una porcata tira l’altra…



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -