Pinotti: pronti a fare antiterrorismo con la missione “Mare sicuro”

 

pinottiAmsterdam – Il governo presta “la massima attenzione a quel che sta accadendo in Libia” dove i jihadisti del sedicente Stato islamico sono arrivati vicino a Sirte, ed è ben informato della situazione da parte dei suoi servizi d’intelligence. Lo ha detto oggi ad Amsterdam il ministro della Difesa Roberta Pinotti, a margine della riunione informale congiunta Esteri/Difesa del Consiglio Ue.

Terrorismo, dal Financial Times allarme senza precedenti: 540 navi fantasma nel Mediterraneo

“Rassicuro i cittadini italiani”, ha detto Pinotti, aggiungendo che “conosciamo perfettamente la situazione sul terreno in Libia, la stiamo osservando con la nostra intelligence per capire esattamente quello che si muove sul terreno”, e facendo capire che se diventasse necessario la missione “Mare sicuro” potrebbe essere impegnata in azioni antiterrorismo.

“Il terrorismo è una minaccia concreta per il mondo”, e la presenza dell’Isis vicino a Sirte “rende la minaccia più forte per l’Italia, che è più vicina, ma anche per tutti gli altri paesi di fronte, sul Mediterraneo, a cominciare da Malta che è ancora più vicina”, ha detto ancora il ministro.”La missione Mare sicuro è presente da quasi un anno nel Mediterraneo, ed è nata perche’ assieme al supporto ai nostri pescherecci e mercantili, sappiamo che potremmo aver bisogno di fare antiterrorismo”, ha spiegato Pinotti. “se ci fossero rischi per il nostro paese, siamo pronti a intrvenire: siamo in mare, siamo vicini”, ha concluso il mnistro. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -