Lecce, senzatetto italiano muore di freddo e stenti in stazione

Emergenza senzatetto in città: 49enne muore nella stazione ferroviaria

senzatettoLECCE – Neppure quel riparo di fortuna, all’interno della stazione ferroviaria di Lecce, gli ha risparmiato la morte. Dino è il nome dell’ennesimo clochard che ha perso la vita in città. La terribile scoperta nella tarda mattinata di oggi: Teodoro, questo il suo vero nome, è spirato a soli 49 anni per il freddo e per le gravi condizioni di salute a cui la vita precaria lo avevano costretto. Due volontarie di un’associazione, che erano solite fornire viveri sia a lui, che ad altri senzatetto della zona, lo hanno notato livido in volto, seminudo, e hanno allertato i soccorsi. Sul posto sono giunti li operatori del 118: Dino si è ripreso per pochi istanti, ma in un secondo momento non ce l’ha fatta.

lecceprima.it

Nel frattempo sono stati attivati canali umanitari con volo aereo per prelevare profughi >>>>

Per gli italiani in difficoltà invece non ci sono alloggi e soldi



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -