In Belgio nuovo porto per gli imbarchi clandestini verso la Gran Bretagna

 

EURONEWS – L’obiettivo è di trovare un passaggio come un altro per andare in Gran Bretagna. Ma il rafforzamento dei dispositivi di sicurezza in Francia ha spinto molti migranti a tentare la fortuna qualche chilometro piu’ in là, nel porto belga di Zeebrugge, camminando lungo i binari del tram che collega la Francia al Belgio.

La polizia belga ha arrestato oltre 900 migranti dall’inizio dell’anno, per evitare l’insediamento di un campo clandestino.

La maggior parte dei rifugiati dice di essere iraniano e di essersi convertito al cristianesimo, un reato per cui si rischia la pena di morte in Iran, sperano nell’aiuto dei familiari in Gran Bretagna.

La popolazione locale è divisa, alcuni non vorrebbero i migranti, altri si riuniscono intorno al parroco cattolico locale per organizzare i soccorsi. Il sacerdote Fernand Maréchal denuncia la propaganda dei trafficanti:

“Abbiamo cercato di convincerli a chiedere asilo in Belgio per regolarizzare la loro posizione, ma non vogliono. Penso che siano manipolati dai trafficanti di esseri umani e dalle loro promesse, non si fidano di quel che diciamo loro”.

Il governatore delle Fiandre Occiidentali ha invitato la popolazoine locale a non dar loro da mangiare. Un monito considerato una provocazione dai volontari come André:

“Ho deciso di venire qui, quando ho sentito il governatore alla radio e ho pensato, se questo è il modo in cui vogliono che si trattino le persone, allora io comprero’ loro pane e biscotti e glieli ho portati!”

Ma la situazione dei rifugiati è sempre piu’ difficile, sottolinea l’inviato di Euronews Olaf Bruns:

“Da quando la polizia ha preso drastiche misure, i profughi sono spaventati, temono che nessuno li voglia piu’ aiutare e sarà sempre piu’ difficile salire su una barca per la Gran Bretagna”

Il porto fa parte delle nota località turistica di Bruges. Il sindaco Renaat Landuyt pensa che la sua città possa continuare ad aiutare i richiedenti asilo, solo respingendo chi tenta di emigrare per cercare un lavoro, con raid della polizia.

“Quel che vediamo ora è che ragazzi giovani che vengono qui per vedere se ci sono punti deboli: vengono per vedere se possono far sorgere un campo clandestino e se ci sono punti deboli nel porto” – ha detto.

Alcune aziende hanno già minacciato di lasciare il porto a causa dei tentativi dei rifugiati di salire a bordo ma Londra è cosi vicina che i profughi continuano a sperare…



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -