Frati di padre Pio offrono casa a 5 famiglie di profughi

 

casa-profughiBARI, 5 FEB – Si chiamerà “Casa Papa Francesco. Padre Pio per le famiglie dei migranti”, sarà realizzata a San Giovanni Rotondo e offrirà ospitalità a cinque famiglie di profughi senza fissa dimora che ne avranno bisogno. E’ il dono che, idealmente, i Frati Minori Cappuccini della Provincia religiosa di sant’Angelo e Padre Pio hanno voluto fare al Papa come segno concreto “per ricordare l’onore che egli ha riservato al loro santo Confratello, scegliendolo come modello di misericordia”.

La simbolica consegna del dono è avvenuta questa mattina, nel corso di un’udienza privata concessa dal Pontefice, nella sua biblioteca privata, al ministro provinciale, fr.Francesco Colacelli, accompagnato dal guardiano del Convento di San Giovanni Rotondo fr.Francesco Langi, dal rettore del Santuario fr,.Francesco Dileo e dal ministro della Provincia romana dei cappuccini, fr.Gianfranco Palmisani. Colacelli ha donato al Papa la chiave dell’immobile, struttura di proprietà dei frati, annessa alla Chiesa di San Francesco d’Assisi. (ANSA)



   

 

 

1 Commento per “Frati di padre Pio offrono casa a 5 famiglie di profughi”

  1. Con tutte le crisi di alloggi che si sono susseguite in questi anni, mai vista tanta solerzia nei confronti delle famiglie che hanno visto la loro esistenza rovinata da sfratti e miseria. Certo che come marketing niente male . Se uno vuol far del bene dovrebbe farlo in silenzio . Mi sembrano comportamenti miserevoli da civiltà contadina.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -