Migranti, Germania: scomparsi 5000 ragazzi, quasi tutti di età tra 14 e 17 anni

 

In Germania le autorità non hanno idea di dove si trovino migliaia di  migranti: secondo i numeri in posesso della polizia federale tedesca (Bundeskriminalamts – BKA), riportati dalla Mitteldeutsche Zeitung, al 1 gennaio risultano non rintracciabili circa 5000 minori non accompagnati.

Di questi 431 sono sotto i 13 anni, 4.287 di età compresa tra 14 e 17 anni. Il dato precedente risale al 1 luglio 2015, quando il numero ammontava a 1.637. Secondo una portavoce del Bka, il numero elevato dipende in parte da errori o disguidi nelle registrazioni, ma non si esclude che molti giovani migranti vengano reclutati da organizzazioni criminali. I dati appena resi pubblici dal Bka si aggiungono a quelli presentati alcuni giorni fa dall’Europol, secondo cui in Europa mancano all’appello circa 10.000 minori migranti.

Le associazioni in difesa dei minori accusano il governo di Berlino di aggravare la situazione con l’inasprimento della normativa sui ricongiungimenti familiari. Sulla questione discute oggi il gabinetto tedesco di Grande Coalizione, che prenderà in esame anche il dossier dei paesi nordafricani. In base all’ultima proposta al vaglio del governo di Angela Merkel, tre Paesi del Maghreb, Algeria, Tunisia e Marocco dovrebbero essere dichiarati “stati sicuri”, fatto che esclude il riconoscimento automatico dello status di rifugiato per i loro cittadini.

today.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -