Germania: sventato attentato Isis a Berlino

Tre persone sono state arrestate in Germania e altre due sono ricercate nell’ambito di un’indagine su algerini sospettati di avere legami con l’Isis e di pianificare attentati nel Paese. Gli arrestati sono due uomini e una donna e sono stati fermati dalla polizia in due diverse operazioni a Berlino e in due regioni dell’Ovest della Germania nel corso delle quali sono stati sequestrati computer, cellulari e altro materiale. Una delle persone indagate è ricercato anche dalle autorità algerine perché ritenuto un componente di un gruppo estremista.

Programmavano un attentato a Berlino i tre sospettati arrestati nel blitz di oggi in Germania: obiettivo, secondo quanto riferisce il Tagesspiegel in uscita domani, era colpire il Checkpoint Charlie. Il giornale cita fonti dei servizi di sicurezza.

In precedenza Bild aveva rivelato che l’obiettivo poteva essere l’Alexanderplatz di Berlino. Dietro il piano di un attentato a Berlino ci sarebbe un gruppo dirigente dell’Isis in Siria, che ha ideato anche gli attentati dello scorso novembre a Parigi. È quello che scrive Tagesspiegel, in un’anticipazione dell’edizione di domani, citando fonti di sicurezza. ANSA

Il principale sospettato soggiornava in un centro di prima accoglienza per profughi. Si tratta di un algerino di 35 anni arrestato a Attendorn (Norderno Westfalia). L’uomo, ritenuto membro di Isis, si sarebbe formato militarmente in Siria, ed era ricercato anche dalle autorità algerine. I controlli hanno riguardato i Laender della capitale, del Nordreno-Westfalia e della Bassa Sassonia, dove è stato perquisito un altro centro per rifugiati. A Berlino, oltre 450 poliziotti sono entrati in azione in quattro appartamenti e due aziende.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -