Scoperto traffico di falso olio Made in Italy per 2mila tonnellate

 

olioCon un’operazione chiamata “Mamma mia”, l’Ispettorato repressione frodi (ICQRF) del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, coordinato dalla Procura di Trani e in collaborazione con la Guardia di Finanza, ha bloccato di un vasto e collaudato sistema di frode nel settore oleario tra Puglia e Calabria: è stata fermata la commercializzazione di oltre 2.000 tonnellate di olio extravergine di oliva falsamente fatturato italiano, per un valore di oltre 13 milioni di euro. Otto gli indagati, accusati di frode agroalimentare e di reati fiscali.

Gli investigatori dell’Icqrf hanno accertato che negli anni 2014 e 2015 sono state commercializzate come olio 100% italiano oltre 2 mila tonnellate di olio extravergine di oliva proveniente invece da Spagna e Grecia. Il complesso sistema di frode prevedeva il ruolo di imprese “cartiere” pugliesi e calabresi che emettevano documenti falsi sull’origine italiana dell’olio extravergine di oliva, in realtà spagnolo o greco, che tramite artifizi e triangolazioni documentali arrivava presso ignari soggetti imbottigliatori già designato come Made in Italy, pronto per il confezionamento e la distribuzione sul mercato. I soggetti coinvolti smaltivano poi l’olio non italiano attraverso vendite fittizie a operatori compiacenti, anche esteri, per farne perdere le tracce. Gli omologhi organismi di controllo esteri – interpellati dall’Unità Investigativa Centrale dell’ICQRF – hanno confermato la fittizietà delle operazioni di vendita, confermando le ipotesi investigative.L’ICQRF e la Guardia di Finanza di Andria, Crotone e Gioia Tauro ha così eseguito 16 sequestri e 12 perquisizioni.

Nel corso dell’operazione è stata sequestrata un’ingente mole di documentazione e anche materiale informatico, attualmente al vaglio degli investigatori dell’Icqrf. Le partite di falso olio 100% italiano sono state rintracciate tramite la documentazione di vendita: le quote ancora residue saranno ritirate dal mercato mediante un articolato sistema di richiamo dei prodotti irregolari.  (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -