Ex direttore Agenzia delle Entrate molestava le dipendenti, assolto perché “immaturo”

Il capo allungava le mani sulle dipendenti. Ma per i giudici le donne non hanno subìto abusi veri e propri.

E per questo motivo hanno assolto Domenico Lipari, ex direttore dell’Agenzia delle Entrate Palermo 1, definendolo “immaturo” nonostante i suoi 65 anni. Insomma, come racconta la Stampa, le pacche sul sedere e lo sfioramento delle parti intime sono considerate dalle toghe una specie di scherzo che “non ha danneggiato” le vittime.

“La motivazione della sentenza, che ha scagionato l’imputato da un’accusa di violenza sessuale, sia pure in forma attenuata – si legge sulla Stampa – dà atto che Lipari fece effettivamente quel che gli viene contestato”. I giudici hanno rietnuto il comportamento del capufficio “oggettivamente dettato da un immaturo e inopportuno atteggiamento di scherzo, frammisto ad una larvata forma di prevaricazione e ad una, sia pur scorretta, modalità di impostazione dei rapporti gerarchici all’interno dell’ufficio“. Questo nonostante le donne molestate abbiano più volte spiegato ai giudici di non aver mai vissuto le molestie sessuali come “scherzi innocenti”.

In Aula Domenico Lipari ha sostenuto di non aver mai palpeggiato le dipendenti con l’intenzione di appagare una pulsione sessuale. Per i giudici ha avuto più valore la difesa dell’imputato del dramma delle vittime. Davanti a una sentenza, che farà certamente discutere, la procura di Palermo sta valutando di chiedere il ricorso in appello. Anche perché, come fa notare l’Huffington Post, “il verdetto certifica che le molestie sono avvenute, e per questo andrebbero comunque condannate”.

IL GIORNALE



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -