Cardinale Scola: Integriamo le feste musulmane, sì alla moschea

 

scolaSabato scorso il cardinale Angelo Scola è tornato a parlare di «meticciato» e incontro tra religioni per la giornata di San Francesco di Sales.

«Una società plurale deve essere il più possibile inclusiva, ma non può rinunciare al simbolo, altrimenti perde forza comunicativa. Per questo sono critico verso la laicità alla francese: non è pensabile creare uno spazio di neutralità, in cui tutti facciano un passo indietro sul tema delle religioni. Occorre che ciascuno si dica, si narri e si lasci narrare».

«Non si deve rinunciare ai propri simboli ma includere anche quelli degli altri – ha detto – per cui, non dobbiamo togliere il presepe dalle scuole, ma se aumentano i bambini musulmani, bisogna prendere le loro feste e inserirle nella dimensione pubblica: spiegare, non vietare».

Altro tema discusso durante l’incontro la costruzione di una grande moschea, come chiedono da tempo gli islamici milanesi. Chiara la posizione del cardinale: «Non c’è vera libertà religiosa quando non ci sono luoghi di culto. L’importante è che si sappia chi la promuove, perché e con quali finanziamenti». Scola ha anche sottolineato la necessità di rispettare chi c’era prima, ovvero che la nuova moschea non sorga troppo vicino a chiese simbolo del cattolicesimo come il Duomo o la basilica di Sant’Ambrogio.



   

 

 

1 Commento per “Cardinale Scola: Integriamo le feste musulmane, sì alla moschea”

  1. Questi preti sono dei falsi cristiani, eretici che dovrebbero essere scomunicati e buttati fuori dalla Chiesa ! É assurdo che un sacerdote cattolico difenda l’ islam e appoggi la diffusione in Europa di una religione concorrente e da sempre ostile al cristianesimo ! Gli unici rimasti veramente fedeli al cristianesimo delle origini e che combattono l’ immigrazionismo sono i lefebvriani, gli altri sono ormai corrotti !

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -