Napoli: litiga con la sua compagna incinta e le dà fuoco. E’ gravissima

 

ambulanzaLitiga con la sua compagna incinta e le dà fuoco, poi scappa ma la sua fuga termina in un incidente stradale. E’ successo a Pozzuoli (Napoli). La donna, 38 anni, è ricoverata in prognosi riservata e in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove i medici hanno deciso di farla partorire. La bimba, nata prematura all’ottavo mese, sta bene.

Il litigio è avvenuto in via Vecchia delle Vigne, a poca distanza dalla loro abitazione. L’uomo, un 40enne di Pozzuoli che ora si trova nella caserma dei Carabinieri di Formia , al culmine della lite ha versato dell’alcol addosso alla compagna, all’ottavo mese di gravidanza, dandole fuoco, poi è scappato a bordo dell’auto. Un vicino di casa è intervenuto spegnendo le fiamme e allertando immediatamente il 118 e i Carabinieri che si sono recati sul posto. I sanitari hanno trasportato la donna all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove è ricoverata in prognosi riservata al Centro grandi ustionati, in gravi condizioni, e dove è stata fatta partorire.

La bimba, nonostante sia nata prematura, è sana e in buone condizioni. L’uomo ha concluso la sua fuga nei pressi del ponte sul Garigliano, al confine tra Campania e Lazio, in un incidente a bordo della proprio auto. Rimasto sul posto in stato di choc, è stato raggiunto dai Carabinieri ai quali ha raccontato quanto accaduto. E’ stato quindi portato in caserma, in attesa dell’arrivo del pm di turno. I Carabinieri di Pozzuoli e di Formia stanno procedendo a ulteriori accertamenti, in collegamento con le Procure di Napoli e di Cassino. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -