Moschea a Pisa, “i musulmani devono rispettare le nostre leggi”

 

moschea3Pisa – L’Islam sta vivendo in Italia un momento di grande attenzione che trova origine nella paura per l’afflusso di stranieri in se’ o per ragioni di sicurezza. Promuovere la costruzione di luoghi di culto (“moschee”) e di centri culturali islamici ha già costituito occasione di accesi dibattiti e talora di forte conflittualità in diverse città italiane. Adesso con i progetti di costruzione di una moschea a Pisa nel quartiere di Porta a Lucca non possiamo che essere preoccupati.

Abbiamo il sensato timore che l’associazionismo islamico, anche quando ufficialmente riconosciuto, possa contribuire a radunare – forse aiutare a nascondere, soggetti potenzialmente pericolosi (covi di fondamentalisti, “cellule terroristiche”); oppure favorire disordini urbani.

Abbiamo timore per il comportanento della nostra amministrazione che, quando non si limita a rimanere arroccata in un perdurante silenzio, potrebbe addirittura adottare approcci dirigistici, dando ex post comunicazione pubblica delle proprie decisioni. Come cittadini non veniamo informati o interpellati, non abbiamo ben chiaro a cosa andiamo incontro con la costruzione di una moschea “proprio nel nostro giardino”; oppure possiamo solo assistere, successivamente, ad un deprezzamento del valore degli immobili – in quanto nessuno ci vuole più andare a viverci: questo tra l’altro, favorisce ghettizzazione.

In Italia vi è libertà di culto ed anche loro hanno diritto a loro luogo di culto, però sul fronte integrazione e sicurezza pretendiamo di essere tutelati: i musulmani devono rispettare le nostre leggi – in primo luogo la nostra Costituzione, e il nostro pensiero religioso così come quelli altrui.

Vittorio Ferrando


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -