Omicidio Guerrina, padre Graziano ai domiciliari con braccialetto elettronico

 

Guerrina-Piscaglia-padre-GrazianoE’ stato trovato il braccialetto elettronico per padre Graziano, il sacerdote congolese sotto processo ad Arezzo per l’omicidio di Guerrina Piscaglia. Lunedì 1° febbraio Gratien Alabi, questo il nome del prete accusato della sparizione della donna di Ca’ Raffaello, lascerà il carcere di Arezzo, dove si trova dal 23 aprile scorso, per essere trasferito a Roma. La concessione degli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico era stata stabilita dal Tribunale del Riesame di Firenze l’8 dicembre scorso.

Padre Graziano sconterà gli arresti domiciliari in attesa della conclusione del processo davanti alla Corte di Assise di Arezzo nel convento dei Premostratensi della Capitale. La notizia del trasferimento nel convento romano è emersa oggi durante l’udienza della Corte di Assise di Arezzo. adnkronos


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -