Croce vietata all’ingresso del cimitero “per non offendere altre religioni”

 

croce-cimiteroBOLOGNA, 29 GEN – Polemica a Casalecchio di Reno, città di 36.000 abitanti alle porte di Bologna, dopo la decisione del consiglio comunale di non collocare una croce per indicare il nuovo ingresso del cimitero cittadino.

“Fa rabbia e tristezza la decisione del sindaco di Casalecchio”, esponente democratico, “di vietare la croce all’ingresso del cimitero – attacca in una nota, Fabrizio Nofori portavoce provinciale di Fratelli d’Italia-An -: da quando la croce è un’offesa per le altre religioni?”.

Ad ogni modo, prosegue l’esponente del partito di centrodestra “si sa, per il Pd che copre le statue dei musei capitolini, senza che fosse nemmeno richiesto, per non offendere il presidente iraniano Rohani, non ci si può aspettare altro se non la svendita delle nostre più profonde radici culturali”. (ANSA)



   

 

 

1 Commento per “Croce vietata all’ingresso del cimitero “per non offendere altre religioni””

  1. Clara Mastrantoni

    Pensavo si fosse toccato il fondo con le statue capitoline coperte…invece a Casalecchio stanno cominciando a….scavare….non c’è limite all’ignoranza e alla stupidità

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -