Carnevale di Colonia, rischio molestie: volantini di avvertimento in arabo per i migranti

 

 

A Bonn e Colonia sono già cominciati i festeggiamenti per Carnevale. Amministratori e polizia sono impegnati negli sforzi per evitare il ripetersi di aggressioni come quelle di Capodanno.

Le iniziative organizzate nelle città lungo il Reno secondo la tradizione sono di per sé trasgressive e le autorità hanno pensato che fosse opportuno illustrarne le ragioni per evitare malintesi culturali.

Agenti e funzionari pubblici hanno distribuito volantini, pure in lingua araba, nei quali vengono spiegati i comportamenti tipici del Carnevale, ma anche le regole da rispettare. Tra le altre misure, predisposti punti di ritrovo sicuri per le donne.

“È chiaro che questi giorni di Carnevale per noi saranno un test per dimostrare che abbiamo tratto le dovute conseguenze dai terribili fatti di Capodanno” dice G. Guido Kahlen, funzionario del Comune di Colonia.

Intanto, mentre il governo irrigidisce le norme sull’immigrazione, un sondaggio rivela che il 40% dei tedeschi chiede le dimissioni della cancelliera, ma la maggioranza continua a sostenerla.

“Penso che siamo riusciti a spingere molte cose nella giusta direzione – commenta Angela Merkel – e mi sento appoggiata nelle mie politiche.”

Alle zone più frequentate durante il Carnevale sarà impedito l’accesso di persone con precedenti penali o sospettate di aver partecipato alle molestie di massa di Capodanno.

Il Carnevale di Colonia entrerà nel vivo da giovedì prossimo.  EURONEWS



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -